Documento senza titolo
L'ISTITUTO VESCOVILE "TRA TRADIZIONE E INNOVAZIONE":
TUTTE LE NOVITA' 2015/2016

Strutture all'avanguardia, personale qualificato, docenti con comprovata esperienza anche nell'insegnamento universitario.
L'Ente Vescovile si 'rinnova' e apre le porte anche al Liceo Linguistico e al Liceo Scientifico ad indirizzo sportivo.

Il giusto compromesso tra tradizione e innovazione, con uno sguardo sempre attento all'evolversi della didattica italiana. Collocato alla periferia di Nola, all'interno di un'oasi di verde e di pace, lontano dal tam tam cittadino, l'Istituto Vescovile vanta un'esperienza secolare, che procede di pari passo con quella del Seminario Vocazionale, la cui struttura scolastica risale infatti al 1754.

Istituzionalità e avanguardia quindi, ben si fondono all'interno di un plesso che conserva un interessante lapidarium di epoca romana, oltre al Cippus Abellanus, importante e famoso reperto in lingua osca, risalente al II secolo a.C. Il tutto corredato dalla possibilità per gli studenti di coadiuvarsi nei propri studi della consultazione di un vasto ed unico patrimonio librario, conservato nella Biblioteca S. Paolino, che conta ben 60 mila volumi, tra cui una copia lucchese dell'enciclopedia di Diderot, risalente al 1758, e ad altri numerosi testi, tutti originali, del XVI e XVII secolo.

Un'aula per audiovisivi, un laboratorio informatico-multimediale con accesso ad internet, un laboratorio di chimica e fisica, una sala per conferenze e per performance musicali e teatrali, supportano oltretutto l'attività dei docenti, che possono così avvalersi delle nuove frontiere della comunicazione, per una didattica che non risulti mai 'noiosa' e sempre al passo con i tempi.
Ampio spazio anche ad attività ludiche e sportive, grazie alla presenza di una palestra, di un campo di calcetto, di una sala giochi e di vasti giardini , che garantiscono agli alunni la possibilità di concedersi qualche rigenerante momento di svago, tra una lezione e l'altra.

Una ricca e variegata offerta formativa, dunque, che dal prossimo anno scolastico 2014/2015 verrà ampliata con l'istituzione di due nuovi licei. Oltre infatti al Ginnasio-Liceo Classico ed al Liceo Scientifico, che da sempre assicurano agli studenti una formazione culturale che li renda pronti ad affrontare i più svariati percorsi universitari, l'Istituto Vescovile sarà il primo ente dell'hinterland nolano, ad accogliere un Liceo Linguistico ed un Liceo Scientifico ad indirizzo Sportivo, rispondendo così anche alle richieste degli alunni più esigenti.

In più per tutti gli iscritti al biennio sarà possibile usufruire della formula day college, con refezione in sede e orario di lezione dal lunedì al venerdì dalle 8,30 alle 16,30. La possibilità di estendere il programma didattico anche alle ore pomeridiane, permette ai docenti di dar spazio anche ad attività di approfondimento personale e collettivo, oltre che di tutorato.

Principi evangelici e flessibilità della didattica, inoltre, fanno dell'istituto vescovile un ente scolastico a tutto tondo, in grado di modulare l'offerta formativa rispetto alle peculiarità di ogni singolo studente, elaborando di volta in volta programmi personalizzati che tengano conto del profilo esistenziale e dell'itinerario umano e scolastico di ogni singolo alunno.

Professionalità, impegno e passione per il proprio lavoro, fanno dei nostri insegnanti dei validi tutor, in grado di contribuire alla crescita culturale oltre che morale dei nostri alunni. Personale qualificato, quindi, con ampia esperienza nell'insegnamento anche universitario, fa sì che i nostri studenti possano non solo ambire ad affermarsi come uomini e donne istruiti, ma anche come "persone", dotate di senso critico, libere dal conformismo ed animate da spirito di cooperazione e solidarietà, che li renda in grado di affrontare la vita, anche quando la scuola sarà solo un lontano ricordo.

"La conoscenza è il nostro passaporto per il futuro, il domani appartiene alle persone che si preparano oggi": è questo il nostro auspicio. Formare uomini e donne che facciano dell'apprendimento un modus vivendi, che non siano mai stanchi di aver "sete e fame di cultura".