Documento senza titolo
FESTA DELL'EUROPA 2007

Clicca e vai al video della festa

Ecco gli ingredienti giusti per la buona riuscita di una festa: spirito di collaborazione, musica, tanti invitati, un ricco buffet, canti, un luogo suggestivo, voglia di stare insieme… Se poi si tratta di realizzare un party davvero unico, allora bisognerà raddoppiare le dosi!
Gli studenti e i docenti dell’Istituto Vescovile Paritario di Nola hanno dato prova di conoscere  e di saper realizzare perfettamente questa “ricetta” il 19 maggio 2007; del resto, l’occasione per festeggiare era davvero speciale e meritava tutto l’impegno e la dedizione possibile.
Stiamo parlando della “Festa dell’Europa” che ogni scuola dovrebbe celebrare ogni 9 maggio per ricordare la firma dei Trattati di Roma del 1950.

L’ “EuroParty” dell’Istituto Vescovile si è rivelato un’esperienza eccezionale poiché ha rappresentato un’occasione per coinvolgere autorità politiche, religiose e culturali nonché varie scuole (sia medie superiori che inferiori) dell’interland nolano. Inoltre bisogna ricordare che tutto ciò è stato possibile soprattutto grazie ad un’organizzazione perfetta e dettagliata che è stata curata da tutta la comunità scolastica.

Dopo la tanto sperata classificazione del sito “EuroColours” tra i primi dieci lavori presentati al concorso “L'Europa alla Lavagna” e l’emozionante partecipazione da parte di una delegazione di studenti alla cerimonia di premiazione, tenutasi al Quirinale il 9 maggio 2007 alla presenza del Presidente della Repubblica, On. Giorgio Napoletano, la creatività e l’energia dei ragazzi, impegnate precedentemente per la realizzazione del progetto, si sono riversate negli ultimi preparativi per organizzare la “Festa dell’Europa” dell’istituto.

Ogni aspetto è stato curato nei minimi dettagli, a partire dagli invitati. Oltre all’intera comunità di studenti, insegnanti, personale della segreteria, dell’amministrazione e A.T.A. dell’Istituto Vescovile, sono stati invitati vari esponenti della politica, della cultura e del mondo religioso locale. Volendo citarne solo alcuni, possiamo ricordare l’Arcivescovo della Diocesi di Nola, S. Ecc. Rev.ma Beniamino De Palma, il Rettore del Seminario di Nola, M. Rev. Mons. Gennaro Romano, il Responsabile dell’Ufficio Scuola Diocesano, M. Rev. Mons. Virgilio Marone, il M. Rev. Mons. Andrea Ruggiero, il Sindaco del Comune di Nola, dott. Felice Napolitano, il Consigliere Provinciale, dott. Lazzaro Alfano, l’Istituto Superiore di Scienze Religiose “Giovanni Duns Scoto”, la Biblioteca Diocesana “S. Paolino”, la Scuola di Lingue Straniere “Burgos” e l’Associazione ONLUS “Intercultura AFS Italia” che è intervenuta assieme a sette ragazzi rappresentanti di Finlandia, Svezia, Indonesia, Thailandia, Cile, Cina e Stati Uniti.

In occasione della manifestazione sono state aperte le porte dell’istituto anche a delegazioni di studenti e professori provenienti da altre scuole della zona.  Sono intervenuti l’Istituto Statale d’Istruzione Superiore “Albertini” di Nola (NA), il Liceo Scientifico “Colombo” di Marigliano (NA), il Liceo Classico-Scientifico Statale “V. Imbriani” di Pomigliano d’Arco (NA), il Liceo Scientifico Statale “Mancini” di Lauro (AV), il Liceo scientifico Statale “Medi” di Cicciano, la Scuola Media Statale “Merliano” di Nola (NA), la Scuola Media Statale “G. Pascoli” di Cicciano, l’Istituto Comprensivo “U. Foscolo” e “B. Croce” di Quindici (AV) e Lauro (AV) e l’Istituto Tecnico Industriale “Righi e VIII” di Napoli, i cui rappresentanti hanno condiviso con i delegati dell’Istituto Vescovile le emozioni della cerimonia di premiazione presso il Quirinale. Inoltre sono stati invitati anche il Liceo-Ginnasio Statale “G. Carducci” di Nola (NA), il Liceo-Ginnasio Statale “Rosmini” di Palma Campania (NA), il Liceo Scientifico, Pedagogico e delle Scienze Sociali “Cantone” di Pomigliano d’Arco (NA), la Scuola Media Statale “G. Bruno” di Nola (NA) e la Scuola Media Statale “Omero” di Pomigliano d’Arco (NA).

Abbiamo calcolato la presenza di più di duecento ospiti tra alunni,  docenti accompagnatori. È stato ottenuto un bel risultato, dovuto allo spirito di coinvolgimento e alla grinta del Comitato d’Organizzazione della Festa che si è occupato anche di recapitare personalmente gli inviti ai dirigenti scolastici dei rispettivi istituti e ha condotto una capillare campagna informativa nelle varie scuole.

Per quanto riguarda l’organizzazione della festa, le idee e le iniziative erano davvero tante; sembrava un compito assai arduo riuscire a sistemare il tutto. Dopo aver analizzato le varie proposte, il comitato di organizzazione ha redatto un dettagliato programma; gli alunni addetti alla grafica, invece, hanno realizzato colorati volantini che sono stati poi distribuiti ai vari partecipanti. I preparativi veri e propri sono iniziati il giorno 18 quando è stato montato un palco e vari stand all’interno del suggestivo chiostro del Seminario che, per l’occasione, è stato addobbato con bandiere, decorazioni, cartelloni e disegni esposti dai ragazzi sui temi dell’Europa Unita. Un vero e proprio tripudio di colori!
La giornata del 19 maggio è iniziata molto presto per gli studenti dell’istituto che hanno dovuto ultimare i preparativi per la festa e predisporsi ad accogliere gli invitati. Il team di alunni che ha preso parte alla realizzazione del sito ha presentato il progetto e ha illustrato il lavoro svolto agli altri studenti, riunitisi nella Sale delle Assemblee. Nel frattempo, i ragazzi addetti al “servizio accoglienza” hanno provveduto a far accomodare studenti e autorità all’interno del chiostro.

La “Festa dell’Europa” è stata ufficialmente aperta dall’esecuzione dell’ “Inno alla Gioia” da parte della Corale Polifonica “Piccoli Cantori di Nola”, dal saluto del Rettore, don Gennaro Romano e da un breve discorso di benvenuto da parte del Dirigente Scolastico dell’istituto, prof. Gennaro Santo. Successivamente la prof.ssa Ermelinda Cannavacciuolo, docente di Storia e Filosofia, ha esposto delle considerazioni sull’Unione Europea, con un rapido panorama storico sulla funzione della “Festa dell’Europa” nella scuola. Il concorso e il sito “EuroColours” sono stati illustrati dal prof. Giovanni De Angelis, docente di Scienze, coordinatore e responsabile del progetto, e da alcuni membri del team di lavoro e della delegazione di alunni presenti al Quirinale; sono state presentate anche testimonianze originali e riflessioni personali sull’esperienza svolta.

Anche le personalità intervenute sono state invitate sul palco dalle presentatrici per eventuali commenti. A questo proposito ricordiamo gli interventi del Sindaco di Nola e del Rettore del Seminario il quale ha attivamente e costantemente aiutato i ragazzi affinché la manifestazione riuscisse al meglio. Terminati gli interventi delle autorità, la festa è entrata nel vivo.

Presso gli stand nel chiostro i ragazzi hanno potuto assaggiare pietanze dei vari paesi europei mentre, nella Sala del Refettorio, i professori e gli altri invitati hanno preso parte ad un ricco e raffinato buffet, curato ed allestito dalle prof.sse Lucia Cozzolino e Anna Maria De Martino. Sono stati eseguiti e reinterpretati in chiave eletttronica gli inni delle varie nazioni europee ed è stata presentata una originale versione spagnola della celebre "'A Livella" di Antonio De Curtis, in arte "Totò"; alcune studentesse, indossando i costumi tipici di alcuni paesi membri dell’Unione Europea, hanno accennato alcune danze tipiche. Il prosieguo della festa è stato allietato dall’esibizione di due giovani gruppi musicali emergenti: “Kianka & Gigo”, band vincitrice di vari concorsi rap, che ha presentato il suo nuovo album, e gli “Almost Tears”, che hanno eseguito brani del loro repertorio dalla suggestiva atmosfera dark.

Nel complesso la manifestazione ha riscosso molti consensi e complimenti, ma ciò che conta di più è stato il raggiungimento di due obbiettivi fondamentali della festa: la sensibilizzazione delle coscienze sui principi dell’Unione Europea e il divertimento.
Sulla scorta di questa esperienza decisamente positiva e con tanti bei ricordi e molte emozioni nei cuori, anche quest’anno abbiamo voluto rinnovare la partecipazione al concorso. Di sicuro l’entusiasmo non è diminuito, anzi, abbiamo tanta voglia di metterci in gioco e tante idee nuove ed originali da far conoscere affinché lo spirito europeo diventi una realtà sempre più concreta nelle coscienze di tutti.


Attenzione: Per visualizzare il video è necessario
1) Essere connessi al Web
2) eventualmente: Modificare le impostazioni di sicurezza di "Adobe Flash Player"
scegliendo l'opzione "Consenti sempre"

FESTA DELL'EUROPA 2007
Istituto Vescovile Paritario di Nola (Na)
(sintesi filmata)



Ouverture: "Inno alla Gioia" (Corale polif. "Piccoli Cantori di Nola")
Saluto del Rettore Don Gennaro Romano
Saluto del Dirigente Scolastico Prof. Gennaro Santo
Relazione introduttiva della Prof.ssa Ermelinda Cannavacciuolo
Esibizione musicale "Almost Tears" (Lic. Imbriani - Pomigliano)
Saluto di giovani stranieri dell'associazione "Intercultura"
Live di "Kianka" (Pop rapper)





Intervento del Sindaco di Nola Dott. Felice Napolitano
Esibizioni artistiche di studenti del nostro Istituto:
Mena (canto)

Pasquale, Alessandro e Salvatore (recitazione)
Nietta & C. (canto e ballo)